La Settima Soglia

Messaggi dal cielo

Messaggio del 9.1.2013 di Aral Teleuris

10 gennaio 2013

Un Caro Saluto a tutti Voi.

Io mi chiamo Aral Teleuris, e sono un ufficiale di collegamento con alcuni gruppi di umani facenti parte di un progetto molto particolare. Voi mi definireste un’entità aliena, poiché provengo da un pianeta chiamato Geode 3, del sistema stellare delle Pleiadi. La mia appartenenza ad un corpo “militare” non dovrebbe turbarvi.

Il compito ed i ruoli svolti da un ufficiale Pleiadiano non hanno alcuna somiglianza con quelli di un suo corrispondente terrestre. La guerra così come voi la intendete ci è del tutto estranea da oltre 164.000 anni. Il nostro scopo su Geode 3 è mantenere la pace e vigilare che lo status quo di democrazia partecipativa perfetta non venga mai meno.

Tuttavia è consuetudine che la Federazione Galattica di luce, di cui l’intero sistema delle Pleiadi fa parte a pieno titolo da parecchi millenni, chieda ai suoi membri la partecipazione a missioni speciali, che noi definiamo: “assistenza planetaria nel reset del campo quantico che caratterizza i cambiamenti dimensionali”.

Il concetto evocato da queste parole di fatto è molto semplice: la Federazione Galattica di Luce ha istituito una task force interplaneteria investita del compito di assistere i pianeti che attraversano un’ascensione in una dimensione superiore.

Nella fattispecie, noi siamo stati destinati, insieme ai nostri fratelli dei sistemi di Vega, Orione, Alpha Centauri e Betelgeuse, all’assistenza alla Terra, che si appresta in questo tempo straordinario ad attraversare la quarta dimensione per approdare finalmente alla quinta, verosimilmente nel vostro anno solare 2026.

La quarta dimensione, ancorata completamente al pianeta a partire dal 21/12/12, è caratterizzata da una crescente instabilità sociale, politica ed economica, necessaria a stimolare un radicale cambiamento positivo in tutti questi settori.

La nostra missione ha come obbiettivo favorire l’ascensione del Pianeta Terra, che noi percepiamo come una meravigliosa Madre Divina, da servire con rispetto e amore.

Siamo impegnati in un confronto serrato con i rappresentanti terreni del lato ombra dell’umanità, che sino a pochi anni or sono furono affiancati da una specie extraterrestre, il cui fine era mantenere l’umanità in uno stato dormiente di schiavitù e regnare in modo occulto sul Pianeta. Mi sto riferendo agli Annunaki, una specie molto avanzata dal punto di vista tecnologico, proveniente da Marte, che si instaurò sulla Terra ai tempi di Atlandide e plasmò pesantemente il vostro percorso evolutivo, purtroppo non in senso positivo.

Nel dicembre del 2003 gli Annunaki hanno ufficialmente cambiato bandiera abbandonando l’Alleanza di Anchara per unirsi alla Federazione Galattica di Luce. Hanno voluto persino cambiare nome in Annanuki, per sottolineare la loro presa di coscienza che il Pianeta Terra dovesse essere lasciato libero da qualsiasi influenza coercitiva, per poter ascendere nel modo più indolore possibile.

Purtroppo i terrestri con cui gli Annunaki hanno collaborato per millenni non sono stati altrettanto solerti nel cedere il potere che ancora esercitano sull’umanità, e questo ci sta causando non pochi grattacapi, poiché il Piano Divino per l’ascensione di Madre Terra non può né deve subire rallentamenti.

La missione che mi vede coinvolto iniziò nel lontano 1952, prima che la Terra decidesse di ascendere in occasione della convergenza armonica del 1987.

I Maestri Ascesi chiesero alla Federazione Galattica di inviare una missione di osservatori, che monitorasse il comportamento di alcuni vostri governanti, (che rasentava la follia), e tenesse sotto controllo i test atomici che amavano intraprendere con tanta leggerezza ed incoscienza. 

Presto la missione è cambiata, aumentando di molto le nostre competenze e le sue finalità. Monitorando il genere umano abbiamo appurato che l’unico modo per garantire la sopravvivenza della vostra specie su questo pianeta ed impedirvi di arrecare a Gaia danni irreparabili, era favorire il risveglio delle coscienze alla consapevolezza che siamo tutti Uno, tutti uniti, interconnessi.

Abbiamo quindi dato il via ad un progetto molto ambizioso volto a favorire il risveglio dell’umanità attraverso l’apertura del cuore.

Alcune anime intrepide si sono incarnate a partire dagli anni ’70, con un intento preciso codificato nel loro contratto prenatale: diffondere la conoscenza che consente il risveglio planetario all’amore divino, l’apertura alle energie sottili del Cielo che garantirà la transizione in quinta dimensione senza sconvolgimenti violenti ma nella pace.

Noi abbiamo assistito queste persone comunicando con loro per via telepatica, e le abbiamo tenute aggiornate sui progressi fatti su altri fronti, da altre squadre incaricate di rimuovere dal potere la cabala Oscura che ancora vi comanda.  In cambio questi operatori di luce ci hanno inviato dei resoconti settimanali riguardo al vostro grado di risveglio e alla vostra frequenza vibratoria. Insieme stiamo facendo un lavoro prezioso, e a te che leggi queste righe, chiediamo di unirti a noi sotto l’insegna dell’amore per la Madre Terra, e diffondere il più possibile la conoscenza qui contenuta.

Ora il progetto Ascensione di Gaia (la Terra) sta entrando in una nuova fase di sviluppo. Il controllo oscuro si è sufficientemente indebolito da consentire una comunicazione più aperta, e la diffusione tramite internet di una tecnologia interiore che favorisca l’ascensione.

Ogni dieci giorni comunicherò un messaggio, che vi terrà aggiornati sulla situazione attuale del Pianeta, sui progressi fatti dalla luce e ciò che ancora resta da fare. Non vi illuderò raccontandovi solo ciò che vorreste sentire, poiché il mio approccio è molto realista, sebbene sia assolutamente consapevole che i pensieri creano la realtà.

Di fatto le cose non stanno procedendo come sperato su alcuni fronti molto importanti. Mi riferisco soprattutto alla rimozione della Cabala Oscura, all’annuncio di Nesara ed all’annuncio ufficiale della nostra esistenza.

Non mi limiterò ad annunciarvi notizie che non trovereste su un normale notiziario televisivo. Il mio fine non è solo quello di diffondere conoscenza, ma è principalmente quello di alterare il corso degli eventi trasmettendovi tecniche da applicare per cambiare i potenziali nefasti ed innalzarli di frequenza.

Ora non siamo più qui in veste di meri osservatori, ma abbiamo avuto mandato dal Cielo di accelerare il risveglio planetario il più possibile, e terremo fede a quanto ordinatoci.

Serviamo la presenza divina Io Sono, che vive e vibra dentro tutto il creato. Onorandola, mi rivolgo alla vostra divinità interiore e vi Saluto nella Luce e nell’Amore.

Eilack Elohim Ra.