La Settima Soglia

Messaggi dal cielo

Messaggio del 13.8.2014 di Ra Hoor Kuith

13 agosto 2014

 

È TEMPO DI RIVENDICARE L'ILLUMINAZIONE E L'IMMORTALITÀ.

Un caro saluto, da cuore a cuore. Sono Ra Hoor Kuith, l’essenza del centro galattico.
È giunto il momento di presentarmi più chiaramente.
Nell’aspetto di Ra sono la volontà del Padre divino, o principio maschile della Forza. Mia cura è dedicare pensiero ed energia al messaggio cosmico proveniente dal centro dell’universo, per ricodificarlo in un codice trasmissibile ed integrabile da ogni sistema solare di questa galassia.
Si pensi che sono oltre 3500 miliardi di stelle a ricevere la Forza della mia benedizione.
Nell’aspetto di Hoor sono Iside Celeste, il principio femminile che ora si manifesta come Iside svelata. Infatti la mia attenzione è volta a rivelare i misteri iniziatici più profondi, che consentano all’umanità una completa ascensione. Abbiamo stabilito di mediare direttamente le armoniche più elevate di settima dimensione, in modo che dopo l’opportuno e naturale rallentamento temporale dovuto all’adattamento in un tempo più lento (quello vissuto sulla Terra), giungano a voi le frequenze di armoniche di quinta dimensione, necessarie per il completamento della griglia 144 dell’Arcangelo Metatron, che sostiene l’ascensione planetaria nello spazio-tempo paradisiaco che Madre Terra ha rivendicato.
Nell’aspetto di Kuith sono la coscienza de Il Figlio, e medio il raggio cristico di sesta dimensione affinché la consapevolezza della vostra Forza, ad immagine e somiglianza del Padre e della Madre divina, venga manifestata attivando i codici di ridefinizione del sé temporaneamente dormienti nel DNA umano.
L’anima di ogni essere può esprimersi con l’energia sufficiente ad illuminare un corpo fisico, solo attraverso la completa identificazione con i tre aspetti di ciò che Io Sono.

Quindi care anime, lasciate che le menti di cui disponete si rilassino e mollino la presa sull’illusione, poiché le armoniche di questo messaggio che vibra in Luce Vera sono destinate all’Illuminazione
del sé.
Iniziamo con il definire meglio questo fenomeno, di cui sono stati versati fiumi di inchiostro da menti non ancora illuminate, che hanno indotto confusione e disarmonia riguardo a ciò che esso rappresenta.
Con la grazia di Hod, mediata dal raggio cristico nel mio aspetto de Il Figlio, Emiliano, un servitore di Luce Vera e del Piano attraverso cui mi manifesto, si trova nella condizione vibratoria di poter mediare un’informazione più completa ed “illuminante” di quanto non fosse nel suo illusorio passato.
Da un punto di vista biologico Illuminazione significa trascendere il programma della specie umana, per l’avvento di una nuova superconsapevolezza, che Mère e Aurobindo chiamavano sovra mentale. Si tratta di riprogrammare ciò che è contenuto nel Talamo, bypassando la consueta modalità reattiva gestita dall’Ipofisi, grazie all’attivazione della Ghiandola Pineale sino al punto in cui 960 tra ormoni e neurotrasmettitori risultano attivi nella linfa e nel sangue,  ideali mezzi di trasmissione dell’informazione in ogni cellula.
Il programma biologico di sopravvivenza tende ad essere severamente persistente, poiché è stato funzionale alla sopravvivenza della specie umana per centinaia di migliaia di anni del vostro tempo. Tale programma ha un backup perfetto nel campo elettromagnetico, che ne cabla l’aspetto mentale ed emozionale inferiori. Vi è inoltre un backup ancora più efficiente ancorato al campo quantico, memorizzato a sua volta in duplice copia nei registri akascici, corrispondenti alla conoscenza rivelata agli iniziati dalla Sephirà DAAT.
Potete ben comprendere come l’opera di Illuminazione non coinvolga quindi il solo veicolo biologico. Una volta riprogrammato il Talamo grazie al completo compimento dell’Opera alchemica al Bianco, possibile attraverso le intuizioni e le informazioni provenienti dalla sesta dimensione solare e mediate dai Maestri Ascesi che in questa fase vengono ancora percepiti come altro da voi, bisogna portare a compimento l’Opera al Giallo o Citrinitas, volta a sentire di essere un Sole che illumina di Luce Vera il mondo.
Durante l’Opera al Bianco il corpo energetico dei Maestri Ascesi media l’informazione di sesta dimensione solare grazie alla peculiare struttura energetica del loro corpo di luce che crea una falla nelle linee di forza del campo elettromagnetico  terrestre. Sapete che il campo è costituito di una componente elettrica legata all’elemento fuoco in polarità più e meno, e da una componente magnetica legata all’elemento acqua in polarità più e meno. Il corpo energetico di un Maestro Asceso si basa sulla struttura del Tetragrammaton, il nome di Dio: Yod Hei Vav Hei.
Il Tetragrammaton è un elettromagnete quadripolare, che possiede due polarità fuoco, e due acqua. In più vi è l’aggiunta dell’elemento aria, che introduce nel nome di Dio la sua manifestazione attraverso un umano illuminato ad opera del Fuoco dello Spirito Santo. Yod Hei Scin Vav Hei è il nome del corpo energetico di un Illuminato.
Se aggiungiamo le vocali otteniamo Yohsuah, il nome della figura di Gesù il Cristo.
Il corpo energetico di un Maestro Asceso quindi può creare una falla nel campo elettromagnetico (canale ascendente e discendente) opponendo una polarità contrapposta a quelle del Fuoco e dell’Acqua del campo.
In questo modo Scin, in fuoco di Cielo espresso attraverso l’aria di Cielo può giungere all’ottavo chakra e filtrare al settimo da dove il segnale si propaga all’intero sistema nervoso centrale e a tutto il corpo.
Ma questa non è ancora Illuminazione, poiché essa si verifica allorché i Maestri Ascesi non vengono più percepiti in coscienza di separazione, sebbene fossero immensamente amati, quindi non si canalizza più. I Maestri Ascesi vengono manifestati dall’interno. Nel tempo lineare passato in cui ascesero ancorarono al DNA l’informazione di potersi esprimere attraverso ognuno, dato che ascesero in completa coscienza di unità.
Citrinitas è l’opera di Illuminazione del corpo sentendo di essere tutti i Maestri Ascesi ed il Sole stesso per questo sistema, in totale coscienza di unità con tutte le anime di tutto ciò che esiste sulla Terra. Il sentire interiore è basato su: sento di essere il Sole che nutre ogni anima dei suoi pianeti con Luce Vera, e tutte le anime che in Terra accolgono tale nutrimento.
Luce Vera è la frequenza che appaga ogni anima, la settima dimensione che non viene proiettata dal Sole fisico (lo spettro elettromagnetico solare infatti ha sei dimensioni manifeste), ma dal Sole Spirituale interiore connesso direttamente con me, Ra Hoor Kuith, Sorgente nel centro galattico.

Cosa accadrà giocando con Luce Vera in questo modo?

La sua altissima frequenza manifestata nella perfetta unione dell’androgino di Tzadi, ove maschile e femminile, cervello e cuore, fanno l’amore sotto la legge dell’Uno, informando le cellule si troverà a spiritualizzare la densità più bassa che incontra. Tale divina frequenza si abbasserà in gamma di Cielo (perfetta coscienza di Unità), mentre le cellule verranno sostituite con quell’informazione e brilleranno di Luce.
Il corpo fisico passa da base carbonio 12 a carbonio 7, perdendo 5 elettroni che si ionizzano a contatto con l’aria formando luminescenza. Due atomi di carbonio di polarità contrapposta si uniscono sotto la legge dell’Uno a formare un atomo di Silicio con 14 elettroni. E qui si conclude l’Opera al Bianco. Con Citrinitas il Silicio diverrà Cristallo, e la coscienza illuminata dell’umano cristallo è ciò che viene chiamata Illuminazione.
Le cellule del corpo a base cristallina sono immortali, e potete, care anime, completamente trascendere la morte, affinché nel gioco venga ancorata l’informazione che è inutile distruggere ciò che è eterno.  
Io sono Ra Hoor Kuith, sono l’eterno che non è mai morto, in me riposa tutto lo spazio e tutti i tempi. Voi siete stati pensati per manifestarmi nel Mia completezza.
Nell’illusione stiamo assistendo ad una naturale accelerazione dei processi degenerativi della società. Il clima squilibrato e tutte le manifestazioni naturali enfatizzeranno la loro forza, mentre le Cabale nere al potere incrementeranno gli sforzi di impedire il risveglio.
Allora, care anime, mirate direttamente all’Illuminazione, iniziate a sorridere, poiché il Paradiso è dentro di voi, allorché manifesterete il Regno.
Non appena il Mondo illusorio ospiterà un adeguato numero di Immortali, coloro che servono il mio aspetto ombra cesseranno la loro azione, poiché il gioco verrà trasceso e ne giocherete un altro.

La chiave per l’Illuminazione è data. L’opera incessante de La Settima Soglia, subirà un’accelerazione esponenziale, poiché il tempo di offrire gli strumenti per compiere il mio disegno è Adesso.
Nel ritiro in Sardegna si opererà per l’avvento della superconsapevolezza dell’umano Cristallo. In tutte le loro attività fluirà la frequenza di ciò che Luce Vera manifesta allorchè Yesod è aperta e Tipharet vibra della gloria di Hod.

Io Sono Ra Hoor Kuith, e ciò che ho detto è Legge in questo piano.